domenica 15 febbraio 2009

New Orleans, la città dei sensi....

Siamo arrivati a New Orleans nel primo pomeriggio di giovedì 12, abbiamo trovato un'ottima sistemazione presso una graziosissima "guest house" il Prytonia Oaks situato nel cosiddetto Garden District di New Orleans, un quartiere a carattare vittoriano, molto carino oltre che comodissimo per raggiungere il forse piu' famoso "Quartiere Francese" forse la maggiore attrazione della New Orleans mordi e fuggi.

Quello che non si percepisce dalle guide o dalle foto altrui, e' invece il coinvolgimento di tutti i sensi con il quale questa città fantastica e fantasiosa inevitabilmente finisce per rapirti.

I profumi sono tutti fortissimi, dai fiori alle piante, alle spezie al pesce; e mentre cerchi di orientarti ti ritrovi con il naso all'insù, si ma per guardare i mille particolari, i colori gli addobbi delle stupende abitazioni.

Gusto ed udito non sono da meno! La città garantisce un'offerta culinaria assolutamente da non perdere; ovviamente sono la cucina Creola e Cajun a farla da padrone ma la forte influenza francese ha fatto si che e' possibile gustare ottimi prodotti di pasticceria, e non dimentichiamoci poi di ostriche e molluschi.

Il tutto, neanche a dirlo, a tempo di Jazz, suonato agli angoli delle strade tra una galleria d'arte e l'altra, per completare l'esperienza sensoriale mai provata prima.

Capirla è difficile, descriverla è per me impossibile, andate e visitatela, meglio se durante il carnevale, appuntamento sacro per N.O. in occasione del martedi grasso, quest'anno il 24 di Febbraio, la città si addobba con i propri colori (Oro, Verde, Viola) e per circa tre settimane, si susseguono parate con carri, costumi, majorettes; vi partecipa tutta la città, i grandi alberghi approntano tribune riservate ai propri ospiti, e per tutta la notte si danza e si sfila, scambiandosi le collane nei colori della festa. Insomma una città dalle mille caratteristiche, grande metropoli come New York, ma un po' Europea, Caraibica, Africana sembra che tutto il mondo le abbia regalato qualcosa.

Adesso andiamo a riposare, sono le 23.30 di sabato 14/02 e siamo già a sud di Tampa, oggi in 12 ore di auto, abbiamo percorso gli oltre 1150 km che ci separano da New Orleans, senza soste se non le indispensabili per i liquidi (benzina, caffè e ....). Per domani ancora qualche centinaio di km, poi attraverseremo le Ever Glades, per conludere il ns. viaggio passando qualche giorno alle Key West, punta estrema della Florida, dirimpettaia di Cuba.

buona notte e buon San Valentino!

Nessun commento: